PRP ringiovanimento vaginale

Il PRP per il ringiovanimento vaginale è un trattamento rivolto alle donne che intendono migliorare l’aspetto estetico, ma anche funzionale del loro apparato genitale.

 

Il Plasma Ricco di Piastrine

Il trattamento per il ringiovanimento vaginale prevede un preliminare prelievo di sangue che viene poi sottoposto a centrifuga affinchè globuli rossi e plasma si separino perfettamente.

Le piastrine contenute nel plasma sono ricche di diversi fattori di crescita ossia di sostanze in grado di stimolare ed attivare le funzioni di diverse cellule  e di promuovere la crescita e la dilatazione dei vasi sanguigni.

Questo processo è in grado di stimolare la biorigenerazione di varie cellule del nostro corpo tra cui quelle che costituiscono la cute e le mucose.

PRP Vulvo Vaginale

In ginecologia il trattamento con il Plasma Ricco di Piastrine è una scelta spesso irrinunciabile per affrontare problematiche come secchezza, prurito, bruciore, lichen scleroatrofico.

In ambito puramente estetico, il PRP Vulvo Vaginale ha una funzionalità finalizzata principalmente  a chi intende effettuare un ringiovanimento genitale: grazie all’azione dei fattori di crescita contenuti nelle piastrine, il plasma è in grado di stimolare le cellule staminali delle mucose vulvari e vaginale.

Il PRP per il ringiovanimento vaginale è indicato nei casi di:

  • invecchiamento pre e post menopausale
  • atrofia vulvo vaginale
  • secchezza vaginale
  • in tutti i casi di flaccidità delle piccole e grandi labbra

Prima del trattamento si preleva dal paziente un campione di sangue che viene inserito immediatamente nella centrifuga: alla fine del processo il plasma sarà separato totalmente dai globuli rossi e sarà successivamente estratto ed arricchito con i fattori della crescita.

Ringiovanimento vaginale: il trattamento

Dopo aver applicato sulle grandi e piccole labbra una crema anestetica, si procede all’infiltrazione mediante un ago sottilissimo  nel derma delle grandi e piccole labbra di sostanze rivitalizzanti.

I fattori di crescita rilasciati dal plasma  promuovono la produzione di collagene ed elastina all’interno della vagina e intorno al clitoride.

Il trattamento dura circa 60 minuti ed è preceduto da anestesia locale per evitare qualsiasi fastidio durante la procedura; i risultati si apprezzano già dopo 15 giorni.

Sebbene un singolo trattamento possa avere una durata che si estende fino a 14 mesi, la PRP è temporanea: si consiglia di ripeterlo dopo minimo un anno.

Il PRP Vulvo vaginale è consigliato sia a donne in età fertile che desiderano migliorare l’aspetto estetico, sia a donne in peri- o post-menopausa che soffrono di secchezza vaginale e difficoltà durante i rapporti sessuali.

Apri Chat
Possiamo aiutarti?
Ciao, possiamo aiutarti?