fbpx

Skin reconditioning

I moderni concetti di invecchiamento si basano sul fatto che questo processo involutivo interessi diverse strutture situate su diversi livelli: ossa, tessuti molli e cute. Ogni livello è responsabile di proprie caratteristiche imperfezioni (tabella).

Quelle legate allo strato superficiale, come rughe sottili, discromie, perdita di compattezza, levigatezza e luminosità, sono molto comuni e responsabili del viso poco attraente.

Il nuovo concetto di skin reconditioning rappresenta una tecnica più ampia della tradizionale biorivitalizzazione in quanto, in aggiunta della modulazione dei fibroblasti, induce altre attività selettive in differenti strutture e linee cellulari come i cheratinociti, le fibre muscolari, i melanociti, i fibroblasti e i preadipociti.

neofound cos’è lo skin reconditioning


neofound actives

N-ACETILCISTEINA

L’Acetilcisteina è il derivato acetilato dell’aminoacido L-cisteina. È un importante agente riduttivo, conosciuto per le sue proprietà antiossidanti. Il gruppo tiolico (sulfidrile) gli conferisce la capacità di ridurre abilmente radicali liberi.
È capace di rigenerare il glutatione, uno dei più importanti antiossidanti presenti nel nostro organismo. L’Acetilcisteina è inoltre un efficace agente antiapoptotico.


COMPOSIZIONE

NIACINAMIDE (VIT PP o B3)

Niacinamide è il precursore del nicotinamide–adenin-dinucleotide-fosfato [NAD(P)], importante coenzima. La sua forma ridotta [NAD(P)H] ha importanti proprietà antiossidanti.
È stato ampiamente documentato che la Vit PP riduca il giallore cutaneo, l’iperpigmentazione, l’eritema e la rosacea.
I pigmenti melanici cutanei diminuiscono attraverso l’inibizione del trasferimento melanosomiale dai melanociti ai cheratinociti.
Niacinamide riduce le rughe sottili incrementando la produzione di collagene e riducendo l’eccesso dermico dei glicosaminoglicani (GAG), tipici del photoaging e della pelle rugosa.
Infine, il niacinamide incrementa sia la componente lipidica che proteica dello strato corneo riducendo di conseguenza il transepidermal water loss (TEWL) e incrementando le proprietà di barriera.

RESVERATROLO

Il Resveratrolo (3,5,4’-triidrossi-trans-stilbene) è uno stilbenoide, un tipo di fenolo naturale. E’ stato dimostrato che stimoli la proliferazione cellulare e la produzione di collagene con incremento del tono cutaneo e con effetto anti-aging generalizzato. In aggiunta, attivando l’enzima superossido dismutasi, ha una azione antiossidante molto più elevata di quella attribuita alle vitamine C ed E, e più efficace dei bioflavonoidi. Il resveratrolo inibisce anche l’enzima ciclossigenasi-2 determinando una azione anti-infiammatoria.

GLYCINA – PROLINA
ARGININA

La glicina e la lisina sono i principali aminoacidi costituenti il collagene, rappresentando circa il 50% del suo contenuto aminoacidico. La glicina rappresenta circa un terzo delle molecole presenti nel collagene. L’arginina è un aminoacido semi-essenziale. Essendo un precursore dell’ossido nitrico gioca un ruolo importante nella vasodilatazione.

ACIDO IALURONICO
A BASSO ED ALTO PESO
MOLECULAR

La concomitante presenza nella stessa soluzione di acido ialuronico (HA) a diverso peso molecolare (alto e basso) permette l’integrazione dei livelli endogeni di HA con concentrazioni equilibrate.

• HA a basso peso (100 kDa) 30 mg per fiala (1%)
Legando recettori specifici stimola la proliferazione dei fibroblasti e dei cheratinociti, fornendo nutrimento e idratazione profonda alla pelle.

• HA ad alto peso (1400 kDa) 30 mg per fiala (1%)
Grazie alla sua elevata capacità di legare le molecole d’acqua e di interagire con il collagene e i proteoglicani, esercita un’azione strutturale, migliorando la matrice extracellulare.

ACETIL-ESAPEPTIDE

L’acetil-esapeptide è un peptide formato da sei aminoacidi (acetilglutammato-glutammato-metionina-glutammina- arginina-arginina), dotato di attività botulino-simile. E’ simile alla estremità N-terminale della proteina SNAP-25, con la quale compete per la costituzione del complesso SNARE, responsabile del rilascio di catecolammine nel vallo sinaptico per innescare la contrazione muscolare.

L’acetil-esapeptide frammenta irreversibilmente la proteina SNAP-25, prevenendo la formazione del complesso SNARE e determinando una paralisi permanente del muscolo.
Quando impiegato riduce la contrazione dei muscoli facciali responsabili dell’insorgenza delle linee di espressione
(rughe mimiche).


PROTOCOLLO

neofound protocollo

TRATTAMENTO PERSONALIZZATO

Aree differenti richiedono modalità diverse.
La posologia varia in base al soggetto.

QUANDO: 2 sedute per pelle giovane (Glogau 1 & 2), 3-4 sedute per pelle invecchiata (Glogau 3 & 4). Intervallo fra sedute: 15 giorni. Ripetere il ciclo dopo 6-9 mesi o eseguire sedute mensili di mantenimento.

QUANTO: Ciascuna area (faccia, collo, décolleté, mani) richiede 1 ml pelle giovane (Glogau 1 & 2), 1,5 ml per pelle invecchiata (Glogau 3 & 4)

DOVE: Faccia, collo, décolleté, mani


DOVE

IL DERMA E IL CONNETTVO SUBDERMICO SONO GLI STRATI TARGET DEL BIORIVITALIZZAZIONE

neofound dove


CASI CLINICI

RUUGHE SOTTILI
neofound fine wrinkles

COMPATTEZZA
neofound firmness

IDRATAZIONE
neofound hydration

ELASTOSI
neofound elastosis

SBIANCAMENTO
neofound whitening

Apri Chat
Possiamo aiutarti?
Ciao, possiamo aiutarti?